Benvenuto

Buongiorno e bentrovato nel nostro Studio !

 

dsc_0550
Se sei un cliente puoi accedere all’area riservata e fruire della modulistica e delle informazioni a Te riservate.

Se sei un imprenditore o un professionista ed hai necessità di una consulenza, amministrativa/gestionale sul Lavoro o fiscale e vuoi conoscerci, puoi contattarci, siamo a San Benedetto del Tronto (AP) Via Carducci 16. Tel. 0735-595006 0735-593300. Mail info@studioassenti.it
Buona navigazione.

Lo Studio Assenti

 

Posted in Notizie, Utilità | Leave a comment

Congedo matrimoniale anche per le unioni civili

Unioni-civili10051Le leggi sul lavoro si adeguano alle nuove regole sulle unioni civili.Al fine dell’adeguamento delle disposizioni dell’ordinamento dello stato civile in materia di iscrizioni, trascrizioni e annotazioni, nonché modificazioni ed integrazioni normative per la regolamentazione delle unioni civili, si sono resi necessari alcuni decreti dopo l’entrata in vigore della legge n. 76/16, per prevedere l’adozione di disposizioni per l’adeguamento delle norme italiane alle nuove regole delle unioni civili tra persone dello  stesso sesso, nonché  l’adozione il  necessario coordinamento con le disposizioni contenute in leggi, in atti aventi forza di legge, regolamenti e decreti. Le disposizioni che si riferiscono al matrimonio e le disposizioni contenenti le parole “coniuge”, “coniugi” o termini equivalenti, si applicano anche ad ognuna delle parti dell’unione civile. Continue reading

Posted in Notizie | Leave a comment

Prorogato al 24 ottobre 2016 il termine Borse Lavoro per soggetti “over 30” Marche

download

Con DDPF 331/SIM del 22/09/2016 è stato prorogato il termine per la presentazione delle domande di assegnazione della borsa lavoro al 24 ottobre 2016.

LEGGI IL DECRETO DI PROROGA

Inoltre con delibera di Giunta n. 1112 del 19 settembre 2016, è stata modificata la DGR n. 486/2016 sopra citata, ed è stato stabilito che le domande di borsa lavoro possono essere presentate a prescindere dal titolo di studio. Pertanto in attuazione di tale deliberazione è necessario modificare l’art. 4 – Requisiti per la presentazione della domanda di borsa lavoro, dell’Avviso pubblico n. 280/SIM/2016, eliminando il punto 8 che individua la scolarità minima con l’assolvimento dell’obbligo scolastico. Pertanto ai fini della presentazione della domanda di borsa si prescinde dal titolo di studio, che può comunque essere indicato se posseduto. Rimangono invariati gli altri sette requisiti stabiliti dal citato articolo 4, come riportato nell’allegato A) del presente atto, di cui costituisce parte integrante e sostanziale. Si chiarisce che con riguardo alla certificazione dell’indicatore ISEE, da presentare con la domanda di borsa, a seguito delle indicazioni ministeriali, è necessario che i candidati producano la documentazione ISEE in corso di validità datata nell’annualità di competenza della presentazione stessa (attualmente 2016)

Leggi altro articolo sulle Borse lavoro over 30 sul ns. sito

Posted in Notizie | Leave a comment

Min.Lavoro: finanziamento ammortizzatori sociali in deroga 2016

Ilministero-del-lavoro-logo-351x185 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e Finanze, ha emanato il decreto interministeriale n. 1600075 del 9 settembre 2016 , con il quale vengono assegnati 162.828.217 euro alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Molise, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto per il finanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga, con riferimento alle residue competenze relative all’anno 2016.

Nello stesso decreto è previsto che, per le finalità di cui al comma 304 dell’articolo 1 della Legge n. 208 del 28 dicembre 2015, ultimo periodo, le Regioni possono disporre la concessione dei trattamenti di integrazione salariale e di mobilità, anche in deroga ai criteri di cui all’art. 2 e 3 del decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze n. 83473 del 01.08.2014, nella misura del 5% delle risorse ad esse attribuite.

Posted in Notizie | Tagged , , , | Leave a comment

ATTIVITÀ DI PROTEZIONE CIVILE

protezione_civileGli eventi sismici di Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo del 24 agosto 2016 hanno coinvolto numerose attività di lavoratori operanti nelle organizzazioni della protezione civile in qualità di volontari.

Questi possono chiedere al proprio datore di lavoro (pubblico e privato) di assentarsi dal lavoro per l’espletamento delle attività di soccorso e di assistenza in occasione di calamità naturali o catastrofi nonché per le attività di addestramento e simulazione, pianificate dall’Agenzia Nazionale per la Protezione civile o dalle altre strutture operative istituzionali di protezione civile (DPR 194/2001).

Leggi la circolare della Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro sulle norme, la modulistica per le richieste da parte di lavoratori subordinati, autonomi, datori di lavoro per le attività di volontariato legate alle attività della protezione civile e del soccorso alpino.  

Circolare_FS_N12_protezione_civile

Posted in Normativa, Notizie, Utilità | Leave a comment

Tirocini Regione Marche

imm-tirocini-formativiIl tirocinio è una misura formativa di politica attiva, finalizzata a creare un contatto diretto tra un soggetto ospitante e il tirocinante allo scopo di favorirne l’arricchimento del bagaglio di conoscenze, l’acquisizione di competenze professionali e l’inserimento o il reinserimento lavorativo. Il tirocinio consiste in un periodo di orientamento al lavoro e di formazione in situazione che non si configura come un rapporto di lavoro.
 
Non può essere utilizzato per tipologie di attività lavorative per le quali non sia necessario un periodo formativo.
 
I tirocinanti non possono sostituire i lavoratori con contratti a termine nei periodi di picco delle attività e non possono essere utilizzati per sostituire il personale del soggetto ospitante nei periodi di malattia, maternità o ferie né per ricoprire ruoli necessari all’organizzazione dello stesso.
Posted in Notizie | Leave a comment

NASPI e Dis-Coll Calcolo/requisiti

naspi-id17712Simula in anteprima quanto durerà e a quanto ammonterà la Naspi, il nuovo sostegno universale contro la disoccupazione, introdotto a partire dal 1° maggio 2015.

(dal sito pensionioggi.it)

 

CALCOLA LA NASPI

http://www.pensionioggi.it/strumenti/calcola-la-naspi

 CALCOLA LA DIS-COLL
http://www.pensionioggi.it/strumenti/calcola-la-dis-coll

Com’è noto per tutti gli eventi di disoccupazione involontaria che si verificano a partire dal 1° maggio 2015 sarà erogata la Naspi, prevista dal Dlgs 4 marzo 2015 n. 22 pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» 54 del 6 marzo 2015.

Ne possono beneficiare tutti i lavoratori dipendenti, con la sola esclusione degli assunti a tempo indeterminato dalle pubbliche amministrazioni (Dlgs 165/01) e degli operai agricoli sia a tempo determinato che a tempo indeterminato. La Naspi è inoltre concessa in caso di dimissioni per giusta causa nei casi di risoluzione consensuale sottoscritta presso la Dtl in seno al tentativo obbligatorio di conciliazione introdotto dalla riforma Fornero.

Continue reading

Posted in Notizie | Leave a comment

Borse Lavoro “over 30” Marche

*** PROROGATO AL 24 OTTOBRE 2016 ***

 BORSE LAVORO PER GLI OVER 30 : 650 EURO LORDI A CARICO DELLA REGIONE MARCHE

Pubblicato il bando “Por FSE 14-20- Borse lavoro per soggetti over 30”:  650 EURO LORDI A CARICO DELLA REGIONE MARCHE

01-08-2016

La finalità dell’intervento è favorire, attraverso la partecipazione alla borsa lavoro, la realizzazione di un’esperienza lavorativa e formativa, capace di supportare i destinatari nella delicata fase dell’inserimento o del reinserimento nel mercato del lavoro, offrendo loro anche una possibilità di riqualificazione professionale.

Le borse saranno assegnate a soggetti che hanno compiuto il trentesimo anno di età, e non compiuto il sessantacinquesimo, sono residenti nelle Marche, sono disoccupati, hanno una certificazione I.S.E.E, riferita all’ anno 2015, non superiore ad € 18.000,00 e sono in possesso di una anche scolarità minima (per la quale si intende l’assolvimento dell’obbligo scolastico).

Le domande potranno essere presentate dal 11/08/2016 al 30/09/2016.

scheda

Abbiamo realizzato una scheda di sintesi tecnico operativa  .scheda Over 30

 

 

Il bando completo a questo link: Bando over30

http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Lavoro-e-Formazione-Professionale/Bandi-di-finanziamento?id_9081=258

DAL SITO DELLA PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

http://www.provincia.ap.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_1381_0_1.html

Posted in Notizie | Leave a comment

Intervista a Marco Assenti problematiche Piceno

The World of Il ConsulenteTHE WORLD OF
IL CONSULENTE

Marco Assenti ha rilasciato un’intervista sulle problematiche del territorio Piceno al Consiglio Provinciale dell’Ordine dei Consulenti di Roma. L’intervista è stata pubblicata sulla rivista elettronica a tiratura nazionale “The World of IL CONSULENTE” n. 51.

Intervista a Marco Assenti

Rivista completa

 

Posted in Notizie | Leave a comment

GESTIONE SEPARATA INPS: Le novità sulla maternità

8618eeca876b9371608693c5127537c8_XLGli iscritti alla gestione separata hanno diritto all’indennità per congedo di maternità anche nel caso di mancato versamento dei contributi da parte del committente.

Il congedo di maternità (TU n.151/01) è il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro riconosciuto alla lavoratrice durante il periodo di gravidanza e puerperio. Durante il periodo di assenza obbligatoria dal lavoro la lavoratrice ha diritto all’indennità economica in sostituzione del compenso. Il diritto al congedo ed alla relativa indennità spettano anche in caso di adozione o affidamento di minori.

Con la circolare n. 42/16, l’INPS ha fornito chiarimenti in merito alle modifiche delle disposizioni del TU riguardante le tutele della maternità in favore delle lavoratrici iscritte allaGestione Separata, ed in particolare il nuovo art. 64 ter del T.U. maternità/paternità prevede che ilavoratori e le lavoratrici iscritti alla gestione separata, non   iscritti   ad   altre   forme   obbligatorie, abbiano diritto all’indennità per congedo di maternità anche nel caso di mancato versamento dei contributi da parte del committente.

Continue reading

Posted in Prassi | Leave a comment

Cassa integrazione salariale ordinaria (Cigo): criteri esame domande di concessione

inps logoCassa integrazione salariale ordinaria (Cigo): definiti i criteri da applicare in fase di esame delle domande di concessione

Con decreto numero 95442 del 15 aprile scorso, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha definito i criteri per approvare i programmi di cassa integrazione salariale ordinaria (Cigo) presentati dalle aziende all’Inps.

Le Aziende possono ricorrere alle integrazioni salariali ordinarie solo per i motivi definiti dal decreto ministeriale, corredati dagli elementi di prova ritenuti indispensabili per ciascuno di essi.

L’Inps, dal canto suo, deve motivare il provvedimento di concessione o di reiezione, totale o parziale, della Cigo, illustrando gli elementi documentali e di fatto presi in considerazione e le ragioni del convincimento che hanno determinato l’adozione del provvedimento.

La nuova disciplina si applica alle domande presentate dal 29 giugno 2016.

Circolare numero 197 del  02 dicembre  2015

Decreto 15 aprile 2016 – Definizione criteri per l’approvazione di programmi di CIG Ordinaria. Esame delle domande e disciplina delle singole fattispecie che integrano le causali di intervento della CIG Ordinaria.

 

Decreto e fac-simili di relazione tecnica per le varie causali
(scarica dal messaggio 2908 del  1 luglio 2016)

1.     Decreto ministeriale n. 95442 del 15 aprile 2016

2.     Fac-simile Relazione tecnica causale mancanza di lavoro/commesse

3.     Fac-simile Relazione tecnica causale crisi di mercato

4.     Fac-simile Relazione tecnica causale fine cantiere/lavoro-fine fase lavorativa

5.     Fac-simile Relazione tecnica causale perizia di variante e suppletiva al progetto

6.     Fac-simile Relazione tecnica causale sciopero di un reparto o di altra azienda

7.     Fac-simile Relazione tecnica causale mancanza di materie prime o componenti

8.     Fac-simile Relazione tecnica causale incendi/alluvioni/sisma/crolli/mancanza energia elettrica/impraticabilità dei locali anche per ordine di pubblica autorità/sospensione-riduzione dell’attività per ordine di pubblica autorità

9.     Fac-simile Relazione tecnica causale guasti macchinari e manutenzione straordinaria

10.    Fac-simile Relazione tecnica causale eventi metereologici

11.    Tabella nuovi codici evento

 

Posted in Prassi | Leave a comment